Dove dormire a Milano: i cinque quartieri più belli

L’abbronzatura si lava via e nelle vetrine dei negozi campeggiano già trench, maglioncini e articoli per la scuola. Gli ultimi colpi di coda dell’estate ti fanno venire il magone?

Se sei preoccupato dalle prime piogge e folate di vento troppo fresco per essere una semplice brezza estiva, sappi che è in arrivo il periodo migliore per viaggiare, dato che il caldo smette di perseguitarti.

Ecco, quindi, quelli che secondo noi sono i cinque quartieri più belli di Milano: i mesi tra settembre e novembre sono perfetti per visitare questa città che, al netto di ogni critica e pregiudizio, rimane sempre un centro che ha tanto da offrire. Basta solo sapere dove e cosa cercare!

Isola – una fucina di artisti ed eleganza dal sapore newyorkese

Se sei un amante dell’arte e della movida e sei sensibile all’eleganza, Isola è la zona che fa al caso tuo. Ti consigliamo di cominciare il tuo giro con un tuffo nella bellissima piazza Gae Aulenti: immergiti nelle atmosfere moderne degli edifici che la circondano e lasciati impressionare dall’altezza della famosa torre Unicredit, modernissima e super minimal.

Ti consigliamo anche di provare le “passerelle” che attraversano la piazza: circondato dall’acqua, ti sembrerà di trovarti in una vera e propria New York in scala ridotta! A poca distanza da questo polo cittadino, si trova un’altra tappa che non può mancare nel tour alla scoperta di questo quartiere: il cosiddetto Bosco Verticale. A prima vista, da lontano, potrebbero sembrare due semplici edifici come tanti in una città come Milano.

Supera questo primo impatto e dai a queste torri una seconda chance. Avvicinandoti a questi due palazzi, scoprirai che le terrazze di ogni appartamento che li compone sono coperte da ogni tipo di pianta e specie vegetale, per un totale di 900 specie arboree su entrambi gli edifici. Assolutamente da non perdere la Pinacoteca di Brera, che oltre a ospitare alcuni dei pezzi più belli della storia dell’arte è anche caratterizzata da un chiostro strepitoso: preparati a rifarti gli occhi!

Concludi la tua visita a questa zona con una passeggiata lungo Corso Garibaldi, ricca di locali per tutti i gusti: dai club più sofisticati fino ai ristoranti più “casual” dove apprezzare tutte le bontà di una cucina casereccia.

Navigli – il lato romantico e senza tempo di Milano

Sapevi che un tempo la zona dei Navigli non era un posto così popolare fra i milanesi? Già, pare proprio che, in passato, le frequentazioni di quest’area non fossero delle migliori ma, col tempo, i Navigli sono riusciti a recuperare terreno.

La zona ha subìto un cambio radicale ed è stata rivalutata e valorizzata, aggiungendo un tocco romantico e senza tempo che contrasta in modo armonico con le atmosfere urbane milanesi. Inoltre, grazie all’apertura della nuova Darsena, questa zona della città sta diventando sempre più un vero e proprio centro di aggregazione per tutti coloro che vogliono godersi una serata fuori: sali sul ponte che collega le due sponde della Darsena e ti sembrerà quasi di trovarti nella romantica cornice di Venezia!

Ultima fermata obbligata nel tour esplorativo di quest’area è la bellissima e suggestiva chiesa di Sant’Ambrogio: assolutamente da non perdere.

Il centro storico – per sentirti nel cuore pulsante della città

Ti trovi nel pieno centro di Milano. Qui, infatti, risiede l’anima della capitale meneghina. Testimone ne è il Duomo, simbolo della città. Questa mastodontica cattedrale non può non esercitare il proprio fascino anche sugli animi meno sensibili alle opere d’arte.

Non dimenticare di salire sulla punta del Duomo, dove conoscerai la famosa Madonnina – a cui i milanesi hanno dedicato l’omonima, tradizionale canzone – e da dove potrai godere di un panorama mozzafiato. Il momento migliore della giornata per salire “in vetta”? Ovviamente al tramonto. Qualche passo più in là, ti aspetta un’altra vera e propria istituzione milanese: la galleria Vittorio Emanuele.

Oltre a ospitare alcune tra le più grandi firme della moda – tra cui Prada, Gucci e Louis Vuitton – questa struttura è una vera e propria opera d’arte architettonica: alza il naso all’insù e ammira le meravigliose volte in vetro, ti sembrerà di trovarti in un luogo senza tempo! Sempre dalle parti del Duomo e della galleria, trovi altri due pezzi forti della cultura meneghina: il Palazzo Reale e il Museo del Novecento.

Entrambi i musei ospitano sempre nuove collezioni e mostre temporanee imperdibili: nel primo trovi pezzi più orientati verso lo stile classico mentre il secondo ospita dipinti di arte moderna o contemporanea. Prendi la metro rossa, spostati qualche fermata più in là e scendi a “Cairoli-Castello”: appena fuori dalla metro, percorri qualche metro e ti si staglierà dinnanzi il meraviglioso Castello Sforzesco.

Rivivi le magiche atmosfere di questo luogo e respira a pieni polmoni la storia di uno dei simboli milanesi per eccellenza. Occhio, inoltre, agli eventi legati al castello: sul sito ufficiale della struttura, troverai tutti gli happening che si svolgono al suo interno durante l’anno: da non perdere!

Infine, se sei fortunato e il sole benedice il tuo giro all’interno di questa zona di Milano, per concludere ti consigliamo una puntata a Parco Sempione: un parco che è omaggiato anche da Elio e le Storie Tese non può non meritare una manciata del tuo tempo!

Da Città Studi a Centrale – il lato bon ton di Milano

Milano è una vera e propria metropoli e, come tale, riesce a soddisfare tutti i gusti, anche quelli dei palati più difficili. Un’altra zona che ti consigliamo di visitare è quella che si estende da Città Studi fino a Stazione Centrale.

Per un tuffo nel verde e per fare il pieno di ossigeno, non puoi perderti i giardini pubblici Indro Montanelli, un parco davvero speciale: al suo interno, infatti, ci troverai il Civico Planetario Ulrico Hoepli. Dopo esserti perso nel meraviglioso panorama offerto dalle stelle, ti suggeriamo di fare una pigra passeggiata lungo Corso Buenos Aires, una delle vie dello shopping milanese.

Se stai aggrottando le sopracciglia e sudando freddo al pensiero di dover spendere le stesse cifre della famosa e costosissima via Montenapoleone, niente paura: questa è la via dello shopping low cost. Perciò goditi la tua passeggiata senza pensieri e concediti qualche acquisto.

Alla fine di questa ampia arteria, troverai ad aspettarti Porta Venezia, altra tappa che non può mancare nel tuo giro. Se vuoi anche delle dritte su qualche locale carino in questa zona, ti consigliamo la Santeria e l’Upcycle. Il primo locale comprende un pub, un concept store e un’area concerti: l’ideale se vuoi concederti una serata di pigrizia, sorseggiando una birra e ascoltando un gruppo rock.

Il secondo locale è un bike cafè, una caffetteria dedicata agli amanti delle biciclette e della vita sana: se sei uno di loro, l’Upcycle è il posto che fa per te. Assaggia una fetta della loro deliziosa torta di carote e recupera le energie prima di rimetterti in moto alla volta del prossimo quartiere da esplorare.

Dalla Statale a Porta Romana – il “dark side” della capitale meneghina

Se sei un appassionato di fumetti, ti consigliamo di esplorare la zona che si estende dalla Statale a Porta Romana: in Viale Campania 12, troverai il Wow, lo spazio dedicato ad albi, strisce e volumi su ogni genere di personaggio. Molto interessanti sono anche i corsi e i workshop che si tengono periodicamente all’interno della struttura.

Se ti affascina anche l’esoterismo e il mistero, sappi che ti trovi nel posto giusto: non sono solo città come Volterra o Venezia a essere avvolte da un alone di mistero, anche Milano non sfigura accanto a questi centri. In particolare, per iniziare il tuo magical mystery tour – parafrasando Qualcuno – ti suggeriamo di visitare la chiesa di San Bernardino alle ossa.

Se a prima vista può sembrarti nient’altro che una comunissima chiesa col suo ossario, sappi che la prima impressione non potrebbe essere più sbagliata. Entra in questo edificio, percorri uno stretto corridoio e accederai a una piccola stanza, le cui pareti sono completamente ricoperte di ossa e teschi umani che, leggenda vuole, sarebbero appartenuti ad alcuni ex pazienti dell’Ospedale di Brolo.

Proseguendo nel mondo delle tenebre, sappi che a Milano potrebbe aver vissuto addirittura il Diavolo in persona. Già perché nel 1630, periodo in cui la città fu teatro di una terribile pestilenza, pare che al numero 3 di Corso di Porta Romana abitasse il marchese Ludovico Acerbi.

La popolazione meneghina arrivò a ritenere che dietro costui si celasse Lucifero in persona, poiché mentre per strada gli abitanti urlavano di terrore e morivano come mosche, nell’abitazione del marchese si sentivano echeggiare soltanto risate e note musicali. Inquietante, non trovi?

Qualche indicazione pratica per concludere – come raggiungere gli aeroporti

Milano non è soltanto una città bella e ricca di opportunità che aspettano solo di essere colte al volo ma anche un centro moderno e funzionale. Difficilmente abitanti e turisti si troveranno costretti a muoversi su due o quattro ruote, perché i mezzi pubblici collegano tutti i punti chiave della città.

E non preoccuparti: tram, autobus e linee della metropolitana funzionano alla perfezione, le corse di ognuno di questi mezzi scandite da orari comodi, in perfetta sintonia con i ritmi di vita quotidiani.

Se il tuo soggiorno nella città del Duomo è volto al termine e hai un aereo da prendere, sappi che a Milano ci sono ben tre aeroporti: Linate, Malpensa e Orio al Serio. Il primo è quello più vicino e può essere comodamente raggiunto con il bus 73 che, tra le altre tappe, ferma a San Babila e fa capolinea all’aeroporto.

A breve sarà anche possibile raggiungere Linate in metropolitana, grazie alla linea blu, tuttora in fase di costruzione. Per quanto riguarda gli aeroporti di Malpensa e Orio al Serio, entrambi più o meno a un’ora da Milano, possono essere raggiunti con shuttle e navette come quella dei servizi Autostradale o Terravision: in stazione centrale troverai la navetta che fa al caso tuo.

Se sei preoccupato per la frequenza delle corse, ti tranquillizziamo subito: gli shuttle partono dalla stazione ogni dieci/quindici minuti circa.

Cerca ora voli low cost per Milano e hotel a Milano con momondo, e per ulteriori spunti sul tuo soggiorno non dimenticare di dare un’occhiata alla selezione dei locali più trendy in città e di quelli dove fare il miglior aperitivo.

Contributo di Ilaria Lopez, Responsabile Ufficio Comunicazione c/o The Best Rent

 

 

Correlati