Parigi insolita e segreta: 12 luoghi tutti da scoprire

Ci sono così tante cose da vedere a Parigi: la Torre Eiffel, il Louvre, Notre Dame…

Esistono però anche tante attrazioni meno frequentate dai turisti. Qui di seguito, vi presentiamo 12 luoghi meno conosciuti ma altrettanto interessanti, selezionati appositamente dalla nostra guida di Parigi, momondo places. Scaricatela subito, è gratis!

Gaîté Lyrique

Incentrato sull’arte e la creatività nell’era digitale, La Gaîté Lyrique è un museo adatto sia agli adulti, sia ai bambini. La classica architettura barocca dell’edificio, un ex-auditorium dell’Ottocento, contrasta magnificamente con gli argomenti iper-moderni delle mostre.

Gli eventi comprendono concerti interattivi, workshop, narrazioni di storie, disegno, spettacoli di danza e molto altro ancora. Sono inoltre disponibili diverse attività per i bambini.

La biblioteca futuristica al primo piano è gratuita e aperta a tutti: oltre a una vasta raccolta di libri e pubblicazioni culturali sugli argomenti più disparati, vi si trovano anche alcune console per gli amanti dei videogiochi.

Indirizzo: 3 bis Rue Papin, 3° arr.
Tel: +33 1 53 01 52 00
Stazione più vicina: Réaumur Sébastopol

Altre info: come raggiungere il centro di Parigi dagli aeroporti

La Pagode

Parigi è da sempre innamorata del cinema. Nel 7° arrondissement vi è però un solo cinema, il più bello e insolito di tutta Parigi.

La Pagode è una vera e propria pagoda giapponese (una torre a diversi piani), con drappi di seta appesi alle pareti della sala più grande, candelabri sorretti da elefanti e dragoni dorati, e un soffitto animato da dipinti di guerrieri pronti alla battaglia.

Vi si trova inoltre un meraviglioso giardino asiatico, oggi tutelato culturalmente per la sua bellezza, dove assaporare tè al ginseng e deliziose crostate dopo la proiezione del film.

Trovate il programma delle proiezioni sul sito del cinema oppure acquistate la guida settimanale Pariscope.

Indirizzo: 57 bis Rue de Babylone, 7° arr.
Tel: +33 1 45 55 48 48
Stazione più vicina: Saint-François-Xavier

Le Marché de Belleville

Al vostro arrivo, vi colpiranno innanzitutto gli odori: le spezie, il pesce, l’olio e le strane radici commestibili, le bancarelle con patate dolci e pollo appena arrostito.

Il mercato di Belleville è uno dei mercati più popolari e multietnici di Parigi. In una sola mattinata, potete fare il giro del mondo semplicemente osservando la clientela variegata che frequenta il mercato, con persone delle etnie e religioni più disparate.

I clienti di Belleville non sono benestanti, tutt’altro: essendo il quartiere più povero della città, i prezzi si mantengono bassi. Non solo alimentari, ma anche oggetti bizzarri e cianfrusaglie varie: se riuscite a farvi strada in mezzo alla folla, potete fare ottimi affari al mercato di Belleville.

Altre info: 6 tra i migliori mercati di Parigi

Indirizzo: Boulevard de Belleville, 11° arr.
Tel: n/d
Stazione più vicina: Belleville

Le Ballon de Paris

Per bambini e adulti che non amano fare la fila, Le Ballon de Paris è un’ottima alternativa alla Torre Eiffel. Perché aspettare ore e ore in fila quando potete fluttuare in aria ammirando l’intera città dall’alto?

La mongolfiera è alta quanto un edificio di dodici piani: quando l’aerostiere sgancia il cavo e ci si alza verso il cielo, si prova un’emozione davvero inebriante. Improvvisamente, ci si ritrova in balia del vento a un’altezza di 150 metri.

La mongolfiera è permanentemente ancorata nel Parc André Citroën, un altro dei luoghi “segreti” da visitare a Parigi se desiderate evitare le folle di turisti. Fin dalle prime giornate di sole in primavera, il parco si riempie di parigini che leggono, fanno pic-nic o prendono il sole sull’erba. Un’attrazione degna di nota è la fontana del parco, con i suoi numerosi getti d’acqua che i bambini amano rincorrere.

Indirizzo: Parc André Citroën, 15° arr.
Tel: +33 1 44 26 20 00
Stazione più vicina: Javel

Le Carreau du Temple

Come suggerito dal nome stesso, questo luogo ha rivestito una grande importanza nella storia francese all’epoca dei Templari e delle Crociate.

Oggi, è un centro culturale aperto al pubblico. Nonostante rimanga chiuso per un mese durante l’estate, Le Carreau du Temple compensa ampiamente questa mancanza nel resto dell’anno. Un programma contemporaneo di spettacoli teatrali, concerti, mostre, festival e fiere, con temi disparati come calzature, street food, danza, identità culturale, sport e musica jazz, lo rende uno spazio dinamico e stimolante.

Il suo ambiente incentrato sulla comunità è in netto contrasto con le minuscole gallerie d’arte e i negozi di moda nel vicino Marais.

Indirizzo: 4 Rue Eugène Spuller, 3° arr.
Tel: +33 1 83 81 93 30
Stazione più vicina: Temple

Musée Rodin

Il Musée Rodin è indubbiamente il museo dedicato a un solo artista più bello di Parigi. È zeppo di opere sensuali e toccanti, tra cui Il pensatore, Il bacio, La porta dell’inferno e I borghesi di Calais.

Auguste Rodin iniziò a disegnare all’età di dieci anni. Il suo talento era così palese che fu ammesso a una scuola d’arte alla tenera età di 14 anni. La sua celebrità si accompagnò fin da subito a una certa diffidenza nei suoi confronti, in quanto spesso considerato troppo all’avanguardia per la sua epoca.

Visitate il museo in una giornata di sole poiché il giardino è una componente importante dell’esperienza. All’esterno del museo potete trovare una serie di capolavori di Rodin tra grandi prati, sentieri ombreggiati e 2.000 cespugli di rose.

Indirizzo: 79 Rue de Varenne, 7° arr.
Tel: +33 1 44 18 61 10
Stazione più vicina: Varenne

Palais de Tokyo

Il Palais de Tokyo è uno dei siti più grandi d’Europa per l’arte moderna e contemporanea.

Non si tratta di un museo nel senso tradizionale della parola: al contrario, il Palais de Tokyo si autodefinisce un anti-museo. Le mostre giocano con la domanda “Che cos’è l’arte?” e sfidano i visitatori a partecipare al dibattito. Si tratta di un faccia a faccia con alcune delle opere d’arte più brillanti del nostro tempo. Un’esperienza entusiasmante anche per i bambini.

Il ristorante adiacente, Tokyo Eat, vi tenterà con il suo interior design originale e la sua cucina creativa.

Indirizzo: 13 Avenue du Président Wilson, 16° arr.
Tel: +33 1 81 97 35 88
Stazione più vicina: Alma Marceau

Passage Brady

In un quartiere trendy e multiculturale quanto quello dei Grands Boulevards, infilandovi nel piccolo Passage Brady vi ritroverete immersi tra le comunità indiane e pachistane di Parigi.

Il passaggio risale al 1854 e non vanta certo il fascino di molti altri passaggi di Parigi, soprattutto a causa di una scarsa manutenzione e dei buchi nel soffitto di vetro che lasciano entrare la pioggia. L’atmosfera, però, è autentica al 100%: potete acquistare sari variopinti, assaggiare il pollo vindaloo più buono di Parigi o affidarvi alle mani esperte di un barbiere tradizionale di Nuova Delhi.

Anche Passage de Pondichéry, al numero 84, è un ottimo luogo in cui mangiare, ma ricordate di scegliere il lato giusto mentre cercate Passage Brady: il passaggio è infatti diviso da Boulevard de Strasbourg e, nella parte scoperta, sono oggi presenti negozi che affittano costumi e abiti per feste in maschera… un settore decisamente meno interessante.

Indirizzo: 33 Boulevard de Strasbourg, 10° arr.
Tel: n/d
Stazione più vicina: Strasbourg – Saint-Denis

Altre info: cosa fare a Parigi… gratis!

Fondation Cartier pour l’art contemporain

La Fondation Cartier realizza eventi speciali abbinati ai temi delle proprie mostre, incentrate solitamente sull’arte contemporanea di diverse regioni del mondo. Concerti, trasmissioni radiofoniche, letture di poesie, spettacoli di danza… ce n’è davvero per tutti i gusti.

Il museo, costituito da una straordinaria struttura cubica completamente in vetro, è circondato anche da uno splendido giardino accessibile al pubblico tra luglio e settembre.

Non siete sicuri che i bambini apprezzeranno l’arte contemporanea? La Fondation Cartier offre anche tour e workshop pensati appositamente per catturare l’interesse dei più piccoli.

Indirizzo: 261 Boulevard Raspail, 14° arr.
Tel: +33 1 42 18 56 50
Stazione più vicina: Raspail, Denfert-Rochereau

Ristoranti al mercato delle pulci

Stanchi dopo aver rovistato tra pezzi d’antiquariato? Prendetevi una pausa e ricaricate le batterie. Nella periferia di Parigi si trovano numerosi ristoranti di ottima qualità, ad esempio a Saint-Ouen, dove si svolge anche un fantastico mercato delle pulci ogni giorno della settimana.

Al ristorante Le Biron, al numero 85 di Rue des Rosiers a Saint Ouen, potreste avere la fortuna di incontrare anche la superstar americana Lenny Kravitz o l’attrice francese Mireille Darc.

Al numero 136 di Avenue Michelet troverete il ristorante più kitsch del mercato: Chez Louisette vi accoglierà con lampade colorate e musica Yéyé (un genere di musica pop francese alquanto stucchevole). Qui, il cibo passa quasi in secondo piano. Le Paul Bert è invece il luogo ideale per incontrare gli antiquari della zona.

Indirizzo: Marché aux Puces de Paris, 93400 Saint-Ouen
Tel: +33 (0)1 40 11 77 36
Stazione più vicina: Porte de Clignancourt

Sainte-Chapelle

Non è molto conosciuta, e molti parigini non ci sono neanche mai stati, ma la Sainte-Chapelle è indubbiamente la chiesa più bella di Parigi.

Si trova un po’ in disparte, nella corte del Palais de Justice, attualmente sede di aule di giustizia e uffici del registro. Di conseguenza, occorre sottoporsi a controlli di sicurezza e far ispezionare borse e zaini prima di entrare nella cappella.

In origine, la Sainte-Chapelle era la chiesa privata dei re di Francia e, nonostante sia meno spettacolare di Notre Dame, vi si respira un’atmosfera davvero magica. La parte superiore della cappella, dominata da enormi mosaici in vetro, è particolarmente affascinante. La luce filtra attraverso le vetrate, illuminando più di mille scene bibliche raffigurate con colori intensi e sgargianti.

Indirizzo: 6 Bd. du Palais, 1° arr.
Tel: n/d
Stazione più vicina: Cité

Musée Eugène Delacroix

Il Musée Eugène Delacroix è un piccolo museo nell’appartamento in cui il pittore visse e lavorò fino alla sua morte, avvenuta nel 1863. Il museo sorge in Place Furstenberg, una delle piazze più romantiche di Parigi con i suoi alberi di paulonia e gli splendidi edifici circostanti.

Nonostante molte delle sue opere più conosciute siano attualmente esposte al Louvre, aggirandovi tra le stanze rosse dell’artista, e studiando i disegni e i dipinti sensuali in mostra qui, vivrete un’esperienza unica e ineguagliabile.

Il museo si apre su un piccolo giardino, dove troverete l’atelier di Delacroix. Oggi, il giardino è stato ricostruito in modo da somigliare a ciò che era all’epoca dell’artista.

Indirizzo: 6 Rue de Furstenberg, 6° arr.
Tel: +33 1 44 41 86 50
Stazione più vicina: St. Germain des Près

Pronti a scoprire le gemme nascoste della Parigi insolita e segreta? Trovate un volo per Parigi con momondo.

 

Per altri consigli, scaricate la nostra guida di Parigi offline momondo places, qcon più di 200 raccomandazioni suggerite dagli abitanti del posto. E date un’occhiata al nostro blog per scoprire
Correlati