Le migliori trattorie di Roma? Consigli dai blogger del cibo!

Lo abbiamo chiesto ai blogger che del cibo hanno fatto un lavoro: “qual è la migliore trattoria a Roma che consigliereste ai nostri viaggiatori?”

Tavoli all'aperto in una strada di Trastevere. Quale trattoria sceglierete a Roma?

Tavoli all'aperto in una strada di Trastevere. © Svetoslav Nikolov

Categoria Città

Data 31/03/2016

Ecco cosa ci hanno risposto 8 dei migliori foodie che di Roma ne sanno, e di cucina pure! Un consiglio da tenere a portata di mano quando capitate a Roma e volete farvi una sana mangiata da trattoria autentica. Ecco le migliori trattorie di Roma secondo le loro raccomandazioni:

Su’Ghetto

L'invitante Amatriciana di Su'Ghetto
L’invitante Amatriciana di Su’Ghetto

Su’Ghetto per andare oltre la solita trattoria romana. Siamo nel ghetto e la cucina è kosher. Lo noterete subito per il suo menu non scontato e per la sala inferiore con le sue colonne. Su’Ghetto stupisce dalla colazione fino al filetto alla Rossini, passando per l’immancabile baccalà servito con una sorprendente crema di ceci. Zeppole di cicoria, amatriciana al petto d’oca ed un sorso di Shiraz di Barkan costituiscono da soli un pasto ideale. Per concludere, eclair o brownie con salsa mou?

Consigliato da Rossella di Ma che ti sei mangiato@rossella76 – Facebook: Ma che ti sei mangiato

Su’Ghetto
Indirizzo: Via del Portico D’Ottavia, 1 C
Telefono: 06 6880 5605

Li Scalini de Marisa

Migliori Trattorie a Roma: gli scalini di Marisa
L’arredamento inconfondibile de Gli Scalini di Marisa, a Roma © Romadvisor

Alla Garbatella non bisogna chiedere innovazione, ma tradizione romana. E Li Scalini di Marisa non fanno eccezione: tra una fettuccina al sugo di coda e una gricia (o gli gnocchi, ovviamente al giovedì) ci si sente come a casa propria: quelle case un po’ rumorose e accoglienti, con le foto di Albertone e della Magnani alle pareti. E se il primo non ci basta, si spalanca un amorevole mondo fatto di straccetti, trippa, polpette e coda alla vaccinara, innaffiati da vinello sfuso. Quando si esce fuori, pieni e un po’ brilli, ci si trova nel cuore di uno dei quartieri popolari più belli di Roma e scusate se è poco.

Consigliato da Marco Mattioli di Romadvisor – @Romadvisor

Li Scalini de Marisa
Indirizzo: Via Roberto De Nobili, 17
Telefono: 06 5160 1969

Leggi anche: Le migliori sagre in Lazio dell’estate 2016

Mejo de Betto e Mary

Coda alla vacinara dal Mejo de Betto e Mary
La coda alla vaccinara preparata al Mejo de Betto e Mary

Cercate una vera trattoria romana, rustica e verace, dove provare i piatti più autentici della cucina popolare? Allora dovete recarvi dal Mejo de Betto e Mary, un ristorante dall’atmosfera familiare che propone i classici della cucina romana: non abbiate timore a provare queste pietanze dal gusto deciso e molto particolari come la trippa alla romana, la coda alla vaccinara e ovviamente la pajata, l’intestino tenue del vitello da latte cucinato in umido. Qui nessun virtuosismo gastronomico ma solamente la vera cucina romana di una volta. Come conoscere un luogo se non passando attraverso i suoi sapori più autentici?

Consigliato da Chiara Zorzenon di MangiaMondo – Facebook: MangiaMondo

Mejo de Betto e Mary
Indirizzo: Via di Pietralata, 150
Telefono: 06 6066 2318

L’Arcangelo

Una bella, buona Carbonara come la fanno all'Arcangelo
Una bella, buona Carbonara come la fanno all’Arcangelo

L’Arcangelo è il tempio della cucina romana tradizionale, in Via G.G. Belli, nel cuore di Prati. Accomodatevi ad un tavolo di questo ristorante e concedetevi due chiacchiere con lo chef Arcangelo Dandini che vi racconterà la vera storia della carbonara, di come deriva dall’americanissimo Bacon&Egg e non perdetevi un assaggio dei suoi meravigliosi supplì fatti in maniera tradizionale con veri ingredienti di una volta. Materie prime ricercate e una cura nella presentazione di ogni piatto fanno la differenza rispetto a tutte le altre trattorie della tipologia. La sua carbonara è da molti ritenuta la migliore della città, ma anche tutti gli altri piatti non sono da meno.

Consigliato da Elisa di Kitty’s Kitchen@Elisakitty

L’Arcangelo
Indirizzo: Via Giuseppe Gioacchino Belli, 59
Telefono:06 321 0992

SeaCook

Polpo in Pignata del SeaCook!
Polpo in Pignata del SeaCook! © Giambalvo & Napolitano

SeaCook. Il Salento in tavola. Col profumo ed il sapore del vero mare. Se volete mangiare pesce freschissimo e cucinato divinamente a Roma, dovete provare assolutamente questo ristorante! Il locale è bellissimo, con quel mix sapiente di moderno e di vintage e colori pastello tra bianco, beige e azzurro che ricordano la spiaggia e l’acqua limpida del mare pugliese. Io vi consiglio di assaggiare…tutto! E di iniziare con il Polpo in Pignata, tenerissimo e con una salsa densa e leggermente piccante che mi è rimasta nel cuore, e proseguire, piatto dopo piatto, fino ai Fruttini di Gelato. Avete mai provato noci, kiwi o fichi farciti con del sorbetto allo stesso gusto? E se il menù non vi bastasse, vi aspetta un banco di pesce fresco, da cui scegliere direttamente la materia prima e la modalità di cottura.
Superlativo!

Consigliato da Lucia di Mondovagando@mondovagando

SeaCook
Indirizzo: Via del Porto Fluviale, 7D/7E
Telefono: 345 4491266 / 06 5730 1512

Arco di San Calisto

Arco di San Calisto, trattorie di Roma
Cenetta nell’ambiente caloroso dell’Arco di San Calisto

Nel cuore di Trastevere, a due passi dalla splendida Piazza Santa Maria in Trastevere, in un angolo tra i vicoli della Roma medievale, troverete l’atmosfera e il fascino di una tipica Trattoria Romana. Il Ristorante Arco di san Calisto, da 60 anni, la stessa gestione,  propone i piatti tipici della cucina romana, un ristorante antico ma moderno nell’anteporre la qualità dei prodotti e degli ingredienti, maccheroni con la ricotta, rigatoni cacio e pepe, spaghetti alla carbonara e poi abbacchio alla scottadito, carciofi alla Giudia, pajata al sugo, trippa e tanto altro ancora. Il servizio simpatico e professionale l’ambiente colorato, caldo e accogliente in un locale climatizzato con tavoli anche all’aperto.

Consigliato da Stefano Donghi di Rome Information@romeinformation

Arco di San Calisto
Indirizzo: Via dell’Arco di San Calisto, 45
Telefono: 06 581 8323

Flavio al Velavevodetto

Non appena entrati dentro questa trattoria, rimarrete letteralmente a bocca aperta ad ammirare le pareti: dietro alle vetrate ci sono i cocci delle anfore, per secoli abbandonate dopo il loro utilizzo – un tempo qui c’era il porto – che piano piano si sono stratificate, formando il Monte Testaccio. I piatti sono quelli classici della cucina romana: superba la carbonara, fenomenale il cacio e pepe. Nei secondi: l’abbacchio, la coda alla vaccinara, le polpette di bollito. Se è stagione non fatevi mancare i famosi carciofi, proposti in più modi (anche alla giudia). Non alzatevi senza aver provato il famoso tiramisù, vero fiore all’occhiello. Le verdure sono coltivate direttamente nell’orto di famiglia! E anche il vino è fatto da loro (ma se non vi convince, hanno una carta dei vini piuttosto estesa).

Consigliato da Elena Farinelli di Io Amo i Viaggi@nelli

Flavio al Velavevodetto
Indirizzo: Via di Monte Testaccio, 97
Telefono: 06 574 4194

Non solo trattorie: Roma vanta una cucina ricca di storia e tradizione. Sul blog di viaggi di momondo trovate consigli sui migliori ristoranti di Roma e su cosa vedere in città, dall’itinerario di Trastevere ai musei di Roma con ingresso gratis!

Originariamente pubblicato

31/03/2016