I 10 alberi di Natale più belli in Italia

Cercate ispirazione per il vostro albero di Natale? Dalle Dolomiti alla Sicilia ecco gli alberi di Natale più belli e particolari in Italia: vetro soffiato, bottiglie riciclate e luci magiche sono solo alcuni degli ingredienti speciali di queste feste.

Albero di Castelbrando
Albero di Castelbrando © Ufficio Marketing CastelBrando

Dal Veneto alla Sicilia ecco gli alberi di Natale più belli e particolari in Italia: se cercate ispirazione, momondo vi presenta le diverse interpretazioni artistiche degli addobbi, dal vetro soffiato alle bottiglie riciclate… È di nuovo Natale!

Siete fra coloro che iniziano il conto alla rovescia per poter mettere mano alle decorazioni natalizie e durante le feste casa vostra sembra un inno gioioso al Natale, con tanto di renne e lucine sparse anche negli angoli più nascosti? Allora curiosate con noi per scoprire come si sono vestite a festa le città d’Italia – da Milano a Siracusa – e quali addobbi hanno scelto per accendersi di colori che annunciano i festeggiamenti natalizi: ecco gli alberi di Natale più belli in Italia.

Alpe di Siusi, il più tradizionale

Il Natale nel Südtirol

Alberi di Natale in Italia: Alpe di Siusi © Alpe di Siusi Marketing_Laurin Moser

Nell’Alpe di Siusi, anche chiamata Seiser Alm, situata nel Südtirol, troverete alberi di Natale mozzafiato quanto le bellissime Dolomiti di cui fanno parte. In un’atmosfera da fiaba fatta di lucine, legno e tanta natura potrete scoprire i paesi di Castelrotto//Kastelruth, Fiè allo Sciliar/Völs am Schlern, Siusi/Seis e Tires al Catinaccio/Tiers am Rosengarten, caratterizzati dal profilo suggestivo di case basse innevate e da piazze addobbate a festa nel pieno rispetto della tradizione natalizia del Südtirol che è rimasta fedele alle antiche usanze proprio grazie alla collocazione geografica di questi luoghi, lontani dalla frenesia dei tempi moderni.

Qui si prepara la corona dell’Avvento, composta da rami di abete e 4 candele che rappresentano le 4 domeniche dell’Avvento, e si festeggia il giorno di San Nicolò, il 6 dicembre, con regali e parate, come quella celebre di Stelvio in Val Venosta. Non potevano mancare quindi suggestivi alberi di Natale che vi consigliamo di visitare insieme agli incredibili mercatini di Natale. In foto, l’albero di Castelrotto.

CastelBrando, in Veneto uno dei più alti d’Italia

Alberi di Natale in Italia: CastelBrando

Alberi di Natale in Italia: CastelBrando © Ufficio Marketing CastelBrando

A CastelBrando, in Cison di Valmarino, trovate un gigante luminoso del Natale. E’ proprio qui infatti, in provincia di Treviso, che potete ammirare uno degli alberi di Natale più imponenti d’Italia – dati ufficiali riportano che sia il più alto del Veneto. Questo saggio ultra centenario – l’età stimata è di 200 anni – vi aspetta presso il Castello che dà il nome al paese e che è protagonista di questo luogo tutto l’anno.

Questo imponente monumento al Natale – un Cedro dell’Atlante – è alto 33 metri ed è stato addobbato con 600 lampadine fin sulla cima, che risplende ancora di più in cima grazie a una stella-puntale. Un’atmosfera magica che non finisce di stupire grazie ai mercatini di Natale: arrivati qui per l’albero, i turisti vengono attratti dalle bancarelle con ben 40 artigiani che vendono oggetti artistici e gastronomici tipici tra luci, suoni e colori natalizi.

Ferrara, la magia del vetro

Albero di Natale Ferrara

L’albero di vetro di Ferrara © Mirko Ghirelli (Delphi International Srl)

Simone Cenedese è un maestro vetraio di Murano riconosciuto in Italia e all’estero come uno dei più grandi artisti del vetro soffiato, col quale crea opere magnifiche. Magie leggere e colorate uniche e preziose come l’albero di Natale alto 8 metri che ha realizzato la bottega di Simone e Giovanni Cenedese e che quest’anno ha donato un tocco di novità alla città di Ferrara.

Inizialmente accolto con sospetto da cittadini e visitatori, oggi i passanti si fermano sempre più spesso incantati ad ammirarlo, di fronte alla Cattedrale. Fragile e intoccabile – è sorvegliato da telecamere – è composto da 1000 tubi di vetro assemblati manualmente e illuminato dal basso.

Anche a Ferrara sono tante le attrazioni che richiamano l’atmosfera Natalizia, come la pista da pattinaggio in Piazza Verdi, il villaggio di Natale e l’incendio del Castello Estense, tradizione ormai consolidata che saluta il nuovo anno con uno spettacolo pirotecnico ipnotizzante, che cambia tema ogni anno.

Milano rispetta l’ambiente

Alberi di Natale in Italia: Milano

Alberi di Natale in Italia: Milano © Comune di Milano

Anche quest’anno Milano sceglie l’albero di natale ecologico, un abete rosso illuminato da 3000 luci a led (in linea con tutta l’illuminazione pubblica del centro città), alto 30 metri e il cui legno sarà oggetto di riciclo, come da tradizione (l’anno scorso è stato trasformato in 60 nuove panchine di legno).

Non solo: l’albero era già destinato all’abbattimento inquadrato nel piano di manutenzione boschi della forestale, mentre ora Milano gli dà nuova vita, al centro di Piazza Duomo. Quest’anno l’albero sarà al centro di un particolare effetto scenico, perché anche gli edifici che si affacciano sulla principale piazza milanese saranno illuminati ad hoc.

Non vi basta? A Milano trovate altri alberi di notevoli dimensioni sparsi in tutta la città (in Galleria, in Darsena, in Piazza Gae Aulenti e in Stazione Centrale). Non perdetevi il calendario dell’avvento: in Piazza Duomo ogni sera alle 18 si apre una finestra di un palazzo storico e si presenzia a  un concerto di 30 minuti.

Cercate voli per Milano e hotel a Milano con momondo.

Genova, un abete al mare

 

Albero di Natale di Genova

L’albero di Natale di Genova © Genova città digitale

E’ un albero speciale quello di Piazza De Ferrari in pieno centro a Genova: viene dal Parco dell’Aveto, un luogo votato alla salvaguardia della natura. Situato nella Val d’Aveto, una vallata collocata fra la Liguria e l’Emilia Romagna, il Parco dell’Aveto è noto non solo per il grande patrimonio naturale che custodisce ma anche per la sua politica di gestione forestale sostenibile.

Tra i piani di riqualificazione di questo territorio, infatti, c’è anche quello della rinaturalizzazione, ovvero di un’operazione volta ad effettuare tagli selettivi di conifere ad impianto artificiale per fare spazio a piante più autoctone. E’ proprio per questo che il Parco ha pensato di donare a Genova un bellissimo abete, già destinato al taglio, addobbato con led a risparmio energetico. Non solo: il Parco ha donato anche un altro abete che trovate al Mercato del Carmine, un luogo da non perdere a Genova perché dedicato alla vendita di prodotti gastronomici tipici locali: un bellissimo modo di fare gli auguri ad amici e parenti.

Cercate voli per Genova e hotel Genova con momondo.

Roma, feste romantiche

Alberi di Natale in Italia: Roma

Alberi di Natale in Italia: Roma © Ufficio del Turismo del Comune di Roma

Roma si è accesa di addobbi luminosi e l’albero di Natale, come l’anno scorso, svetta imponente di fronte all’Altare della Patria in Piazza Venezia. In realtà tutta la città festeggia con addobbi per le strade – Via Condotti riluce di festoni illuminati e colorati – e mercatini di Natale, uno per tutti quello sul Lungotevere Arnaldo da Brescia (dalle 10.00 alle 19.00).

Sapevate che Roma festeggia anche un altro Natale? E’ quello laico, conosciuto dai Latini come Dies Romana e oggi chiamato Natale di Romaia. E’ legato ai natali di Roma, ovvero alla nascita della città, e si festeggia il 21 aprile, il giorno in cui si dice Romolo abbia fondato Roma, nel 753 a.C.

Cercate voli per Roma e hotel a Roma con momondo.

Firenze, il Giglio protagonista

Alberi di Natale in Italia: Firenze

Alberi di Natale in Italia: Firenze © Più Firenze

C’è un abete di quindici metri in piazza Duomo che svetta prepotente con addobbi rosso fuoco e tante luci, regalato a Firenze dal Comune di Pinzolo in Trentino. In realtà anche Firenze ha fatto le cose in grande e di alberi ce n’è più di uno nel capoluogo toscano: ne trovate altri due in piazza della Repubblica e al piazzale Michelangelo, e uno nel cortile di Palazzo Vecchio.

Se questo non basta a soddisfare la vostra sete di addobbi natalizi, sappiate che una nuova luce illuminerà Firenze, le piazze, i monumenti e le vie fino al 27 dicembre grazie a F-Light, il Festival delle luci che quest’anno ha un’eco ancora maggiore: l’Unesco ha dichiarato il 2015 Anno internazionale della luce. Dal Duomo all’Oltrarno, passando dalle piazze del centro storico per arrivare a Piazza Pitti e Santo Spirito, seguite un racconto luminoso tutto da scoprire e eventi speciali organizzati per l’occasione, come laboratori artistici per reinventare il giglio – simbolo di Firenze e addobbo  monotematico di questo speciale albero di Natale.

Cercate voli per Firenze e hotel a Firenze con momondo.

Gubbio, l’albero di Natale più grande del mondo

Alberi di Natale in Italia: Gubbio

Alberi di Natale in Italia: Gubbio

Gubbio, in Umbria, in provincia di Perugia, è già di per sé uno dei luoghi più ricchi di fascino in Italia. La città ha origini antichissime che risalgono al paleolitico ed è legata a doppio filo alla vita di San Francesco che dopo essere stato allontanato da Assisi fuggì proprio qui a trovare riparo. Bella e pittoresca grazie a un intricato labirinto di viuzze, Gubbio sembra già un omaggio al presepe, in tutte le stagioni, ma prende molto seriamente il Natale.

La città si colloca ai piedi del monte Ingino: qui, lungo le sue pendici, ogni anno dal 1981 viene sagomato quello che è oggi il più grande albero di Natale del mondo, nel guinness dei primati dal 1991. La struttura alta 750 metri e profilata da 800 sorgenti luminose veglia su tutta Gubbio: il “puntale” arriva fino alla Basilica di Sant’Ubaldo, il patrono di Gubbio, collocata in cima al Monte.

Il comitato dei volontari che si occupa della realizzazione è composto da 48 soci di tutte le età, e ci vogliono 1.300 ore di lavoro per il montaggio. L’anno prossimo adottate le luci dell’albero e dedicatele a chi ci sta a cuore, è possibile farlo online. Il costo è di 10 euro a lucina e la dedica è pubblica e visibile a tutti.

Lecce, l’eco-albero

Alberi di Natale in Italia: Lecce

Alberi di Natale in Italia: Lecce

Un Natale italiano ecosostenibile per tante città: all’ecologia ha pensato anche Lecce, in Puglia, che con 3.500 bottiglie di plastica ha costruito un albero di natale ecologico alto ben cinque metri. L’idea e la realizzazione sono dell’associazione 2HE in Salento, a Calimera, per il progetto “Ioposso”, che sottolinea l’esigenza di un futuro più rispettoso dell’ambiente attraverso il riciclo e il riuso. Un gesto sentito e colorato che ha coinvolto i volontari del paese che hanno fornito il materiale e assemblato l’albero in Piazza del Sole.

Preferite le luci al riciclo ambientale? Sempre a Lecce, in piazza Sant’Oronzo, trovate un albero composto da luminarie tradizionali e dalla struttura in legno, dallo spirito decisamente più natalizio.

Siracusa, la bellezza del Natale Siciliano

Albero Tortile di Siracusa

Albero Tortile di Siracusa

Nella lista inseriamo anche il bellissimo Albero di Natale di Siracusa del 2014. Perché se lo merita? Perché è bellissimo e innovativo. Si chiama Al.To, acronimo di Albero Tortile, ed è nato grazie ai suoi ideatori che hanno vinto il concorso indetto dal Comune per un albero di Natale più creativo del solito.

La struttura è in legno grezzo, realizzata con materiali riciclabili e lavorati così da richiamare le colonne tortili del barocco siciliano del Duomo di Siracusa davanti al quale è posto. Lo hanno progettato Antonella Caponnetto e Francesco Castro, due siciliani DOC.

Volete immergervi completamente nello spirito natalizio? Scoprite la nostra selezione dei migliori mercatini di Natale in Europa e in Italia e le tradizioni natalizie più bizzarre del mondo. E se siete a corto di idee per i vostri regali,  questo Natale regalate un viaggio!